Un mondo unito contro il razzismo e il fascismo!

Appello per una marcia mondiale contro il razzismo e il fascismo per il giorno 16 marzo 2019, in concomitanza con la giornata ONU contro il razzismo.

Facciamo questo appello nel contesto attuale in cui il razzismo e l’estrema destra stanno crescendo a livello internazionale. E’ un contesto molto preoccupante.

I partiti di estrema destra stanno avanzando nelle elezioni e sono addirittura entrati a far parte di alcuni governi. Con Donald Trump negli Stati Uniti e Jair Bolsonaro in Brasile, l’odio dell’estrema destra – odio contro donne, migranti, mussulmani, neri, indigeni, LGBT+, oppositori politici – è arrivato alla presidenza dei due più grandi paesi del Nord e del Sud America.

Vi sono sempre più luoghi in cui si verificano violente manifestazioni di movimenti fascisti.

L’aumento dell’odio contro i migranti alimenta altre forme di razzismo.

L’antisemitismo, che avrebbe dovuto scomparire per sempre dopo l’Olocausto, sta tornando a crescere, con conseguenze terribili come l’attacco alla sinagoga di Pittsburgh.

Anche il popolo gitano e rom è stato vittima dell’Olocausto, ma nonostante ciò gli attacchi ai Rom sono diventati parte integrante della politica di alcuni governi europei.

L’islamofobia è largamente diffusa. In particolare, le donne mussulmane che indossano lo hijab sono vittime di aggressioni sempre più numerose.

L’ascesa del razzismo e del fascismo rappresenta una grave minaccia per la maggior parte della popolazione. Non saremo mai in grado di risolvere i problemi sociali che abbiamo di fronte se non difendiamo l’unità delle persone comuni davanti ai tentativi dei fascisti e dei razzisti di dividerci.

In occasione della giornata mondiale ONU contro il razzismo del marzo 2018 vi sono state marce ed eventi in Australia, Austria, Canada, Cipro, Corea del Sud, Danimarca, Francia, Germania, Gran Bretagna, Grecia, Irlanda, Paesi Bassi, Polonia, Spagna e Turchia.

Ora la situazione è ancora più urgente. C’è bisogno di più manifestazioni con il medesimo spirito che ha animato le 250.000 persone della marcia #Unteilbar (Indivisibili) a Berlino, le altrettante persone che nel luglio 2018 hanno manifestato a Londra contro Trump, la resistenza nel Brasile di Bolsonaro, le marce di protesta a Vienna, e la lotta che in Grecia ha frenato l’avanzata di Alba Dorata.

Abbiamo bisogno di movimenti ampi e forti per portare avanti questo lavoro. Siamo la maggioranza e possiamo vincere.

Per questo motivo lanciamo un appello per una mobilitazione unitaria contro il razzismo e il fascismo da realizzarsi nei giorni 16-23 marzo, in occasione della giornata ONU contro il razzismo.

Coordinandoci per questa protesta a livello locale ed internazionale, possiamo e dobbiamo costruire legami più forti tra di noi. Questa giornata di azione deve essere un passo in avanti nella lotta comune contro l’odio e per la solidarietà nella diversità.

Un mondo unito contro il razzismo e il fascismo!

Primi firmatari:

KEERFA (Movimento unito contro il razzismo e la minaccia fascista, Grecia)
Stand Up To Racism (Gran Bretagna)
UCFR (Unità contro il fascismo e il razzismo, Catalogna)
Comité 21 Maart (Paesi Bassi)
Fællesinitiativet mod racisme og diskrimination (Unità contro il razzismo e la discriminazione, Danimarca)
DurDe (Diciamo No al razzismo e al nazionalismo, Turchia)
Aufstehen gegen Rassismus (In piedi contro il razzismo, Germania)
Ongi Etorri Errefuxiatuak (Coalizione Refugees Welcome, Paesi Baschi)
United Against Racism (Unità contro il razzismo, Irlanda)
Zjednoczeni Przeciw Rasizmowi (Unità contro il razzismo, Polonia)
United Against Racism and Fascism – NYC (Unità contro il razzismo e il fascismo, Stati Uniti)
Plattform für eine menschliche Asylpolitik (Piattaforma per una politica umanitaria di asilo, Austria)
D.C. United Against Hate (Unità contro l’odio, Washington DC, USA)